Federica Sgorbissa | 14 Apr 13:29 2015
Picon

Rai radio 3 has concted me for an interview on your research

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Hello Hanna,

today a journalist from the radio transmission Fahreneit (Rai radio 3, 
it programme about books and culture) has contacted me to ask an 
interview with you about your recent research. Unfortunately they didn't 
know you don't speak italian, and for them this is a problem so they 
asked if anyone could speak instead (and for) you, so I suggested Marina 
Nespor. They will call her and she will probably call you to see if you 
can manage somehow to have an interview about your reasearch

call me if you need any help (644)

federica
Federico Morando | 2 Mar 13:21 2015
Picon

[Request for comments] Traduzione italiana della licenza/waiver CC Zero (CC0)

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Cari Amici,

da parecchio tempo (Maggio 2013) è disponibile online sulla wiki di 
Creative Commons una bozza della traduzione italiana (con inglese a 
fronte) di Creative Commons Zero:
http://wiki.creativecommons.org/Publicdomain/zero/1.0/LegalText_%28Italian%29

(Per chi volesse vedere il testo in formato HTML ben formattato, allego 
anche una bozza, che dovreste poter scaricare ed aprire in locale.)

Con oggi, apriamo un periodo finale di consultazione pubblica, che 
chiuderemo il 16 Marzo 2015, per raccogliere ulteriori feedback, ed 
ufficializzare al più presto la traduzione. (E' infatti nostra 
intenzione "agganciare" la finalizzazione di questa traduzione con 
quella, in corso, per le licenze CC ver. 4.0)

I commenti in lista sono benvenuti sulla lista specializzata 
cc-it@... (essendo questa la lista dedicata agli
strumenti 
giuridici di Creative Commons per l'Italia), ma potete inviare 
segnalazioni anche direttamente al sottoscritto, lasciando per favore in 
copia il collega Claudio Artusio.

Cogliamo l'occasione per ringraziare i numerosi esperti che hanno
(Continue reading)

e-learning | 30 Jan 08:46 2015
Picon

Iscrizioni Online

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

In questi tempi di "Iscrizioni on line" nella maggior parte dei siti scolastici è pubblicata l'immagine presente nella home page del sito www.istruzione.it. Ora, leggendo le "Note legali" del sito sopraindicato, al paragrafo "Copyright" è espressamente dichiarato che " I contenuti del sito, ( immagini, ecc.) sono sono protetti ai sensi della normativa in tema di opere dell'ingegno " .

Credo che le indicazioni siano esplicite e riguardino anche il banner in oggetto.

Per questo motivo, ho realizzato un logo personalizzato e pubblicato sul nostro sitoweb scolastico (contenuti rilasciati in CC-NC-ND).

Vorrei sapere se ritenete che la mia azione sia un eccesso di zelo.

Grazie

Rossano Munaretto


<div>In questi tempi di "Iscrizioni on line" nella maggior parte dei siti&nbsp;scolastici &egrave; pubblicata&nbsp;<a href="http://www.istruzione.it/img/iscrizionionline_2015.gif">l'immagine</a>&nbsp;presente nella home page del sito&nbsp;<a href="http://www.istruzione.it/">www.istruzione.it</a>. Ora, leggendo le "Note legali" del sito sopraindicato, al paragrafo "Copyright" &egrave; espressamente dichiarato che " I contenuti del sito, ( immagini, ecc.) sono&nbsp;sono protetti ai sensi della normativa in tema di opere dell'ingegno "&nbsp;.<div><br></div>
<div>Credo che le indicazioni siano esplicite e riguardino anche il banner in oggetto.</div>
<div><br></div>
<div>Per questo motivo, ho realizzato un<a href="http://www.istitutocomprensivobiellatre.gov.it/drupalscuola/sites/default/files/1415/iscrizioni.png"> logo personalizzato</a>&nbsp;e pubblicato sul&nbsp;nostro&nbsp;sitoweb scolastico (contenuti rilasciati in CC-NC-ND).</div>
<div><br></div>
<div>Vorrei sapere se ritenete che la mia azione sia un eccesso di zelo.</div>
<div><br></div>
<div>Grazie</div>
<div><br></div>
<div>Rossano Munaretto</div>
(Continue reading)

Simone Aliprandi | 20 Jan 16:21 2015
Picon

la prima piattaforma "open" per il calcolo del rischio sismico

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Domani la Fondazione GEM di Pavia terrà un evento di presentazione e
lancio della piattaforma OpenQuake: la prima piattaforma online basata
su dati open (licenza CC) e su software libero (licenza GPL) e
specificamente pensata per modellare, monitorare e gestire il rischio
sismico a livello globale. Il tutto sarà trasmesso interamente in
streaming dal sito ufficiale. Maggiori info:
http://aliprandi.blogspot.com/2015/01/openquake-release-pavia-streaming.html
Un cordiale saluto
--
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org | http://www.array.eu
Picon

RAI Teca ed il desiderio di condivisione

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Buongiorno a tutti!

Ala pagina
http://www.teche.rai.it/attivita/
leggo:

"Invitiamo tutti coloro che sono in possesso di registrazioni di antichi 
programmi Rai a segnalare i titoli a questi stessi riferimenti per 
verificare se sono materiali presenti negli archivi aziendali o se 
invece le Teche sono interessate ad entrarne in possesso."

Mi sbaglio o stanno chiedendo la collaborazione dei "pirati"? Mi sbaglio 
o stanno affermando che ignoreranno i loro diritti come autori in cambio 
della conservazione e condivisione delle conoscenze?

Che ne pensate?

Ciao
Raffaella
Simone Aliprandi | 22 Dec 20:27 2014
Picon

La prima sentenza italiana sulle licenze Creative Commons

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Ho pubblicato qui
http://aliprandi.blogspot.it/2014/12/prima-sentenza-italiana-creative-commons.html
il testo di una sentenza che ho ottenuto non come legale ma come
parte, in quanto autore del libro “Apriti standard. Interoperabilità e
formati aperti per l’innovazione tecnologica” che ha avuto una brutta
esperienza con la casa editrice Franco Angeli.
La sentenza, pur nel suo piccolo (è una decisione di primo grado) e
pur non trattando strettamente questioni di proprietà intellettuale (è
infatti di fronte al Tribunale ordinario e non alla sezione
specializzata), rappresenta un primo storico caso giurisprudenziale in
cui un giudice italiano si occupa dell'applicazione delle licenze
Creative Comomons. Lascio eventuali commenti (ne avrei molti) ad una
seconda fase e ad autonomi post; ma intanto mi premeva condividere con
tutti il testo.
Ovviamente, condivisioni e commenti saranno graditi.
Un caro saluto.
--
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org | http://www.array.eu
_______________________________________________
Questa e' la lista community (community <at> creativecommons.it)
Per informazioni su questa lista visitate
https://creativecommons.it/cgi-bin/mailman/listinfo/community
Le altre liste gestite dal gruppo di lavoro Creative Commons Italia sono elencate qui: http://creativecommons.it/Liste
Simone Aliprandi | 11 Dec 17:33 2014
Picon

queste incomprensibili licenze Creative Commons

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Il fotografo Tizio ha caricato online alcune sue immagini applicandovi
una licenza che consente di farne anche usi commerciali; la società
Caio ha preso quelle immagini e ne ha fatto usi commerciali, secondo
quanto indicato nella licenza; Tizio, quando ne è venuto al corrente,
si è alquanto risentito, è andato sul sito e ha rimosso la licenza.
Questo è più o meno ciò che è successo nelle scorse settimane sulla
piattaforma Flickr. Ma è davvero così difficile capire come funzionano
le licenze CC?!?
Per qualche risvolto in più, segnalo questo articolo:
http://www.apogeonline.com/webzine/2014/12/11/con-licenza-di-vendere
Un cordiale saluto.
--
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org | http://www.array.eu
Ilario Glasgo | 18 Jul 23:06 2014
Picon

R: NC or not NC

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Ciao Francesca,
devi valutare le tue esigenze e la natura del tuo lavoro.
Con la CC BY-SA lasci la possibilità agli altri di farci dei soldi, con la CC BY-SA-NC no. Tuto qua.
Se si ha un editore, ad esempio, di solito si usa la clausola NC. O, altro esempio, se il lavoro necessita di una diffusione molto ampia ed è un argomento che interessa tutta la comunità di solito la clausola NC non si usa.
Dipende da te, dal target e da cose così, insomma.

Tieni inoltre in considerazione che anche se usi la NC potresti lasciare la libertà a qualcuno in particolare (a chi ti chiede chiede il permesso di farci dei soldi e solo se ti sta bene).

La CC BY-SA è molto potente, ma ha delle finalità che potrebbero discostarsi da quelle del tuo ebok.
Nessuno ti vieta di usarla, ma non farti condizionare da discorsi inconsistenti come 'la NC non è CC'.

Io, nel dubbio, ti consiglio di inserire la clausola NC perché dare più libertà partendo da una licenza più restrittiva è più facile del contrario.
A presto,
Ilario Glasgo Promutico


-------- Messaggio originale --------
Da: francesca santarelli <sant.francesca <at> gmail.com>
Data: 18/07/2014 21:26 (GMT+01:00)
A: community <at> creativecommons.it
Oggetto: [community] NC or not NC

Ciao, cerco informazioni utili a scegliere tra una BY-SA e una BY-SA-NC per un ebook gratuito. Avevo approfondito tempo fa ma poi ho dimenticato il quibus.
Secondo quanto ricordo CC BY-SA è l'unica licenza davvero libera e secondo alcuni il NC rende inutile la licenza CC perché quasi tutti i progetti hanno un minimo di interesse economico (magari donazioni) e la disputa può essere infinita e allora molti che magari sono pure superetici e che vorresti postassero pezzi del tuo ebook nel loro sito (sempre BY-SA) non lo faranno per evitare rogne... È così?
In quali casi consigliereste l'uso di una NC?

Grazie,
Francesca
<div>
<div>Ciao Francesca, <br>devi valutare le tue esigenze e la natura del tuo lavoro.<br>Con la CC BY-SA lasci la possibilit&agrave; agli altri di farci dei soldi, con la CC BY-SA-NC no. Tuto qua.<br>Se si ha un editore, ad esempio, di solito si usa la clausola NC. O, altro esempio, se il lavoro necessita di una diffusione molto ampia ed &egrave; un argomento che interessa tutta la comunit&agrave; di solito la clausola NC non si usa.<br>Dipende da te, dal target e da cose cos&igrave;, insomma.<br><br>Tieni inoltre in considerazione che anche se usi la NC potresti lasciare la libert&agrave; a qualcuno in particolare (a chi ti chiede chiede il permesso di farci dei soldi e solo se ti sta bene).<br><br>La CC BY-SA &egrave; molto potente, ma ha delle finalit&agrave; che potrebbero discostarsi da quelle del tuo ebok.<br>Nessuno ti vieta di usarla, ma non farti condizionare da discorsi inconsistenti come 'la NC non &egrave; CC'.<br><br>Io, nel dubbio, ti consiglio di inserire la clausola NC perch&eacute; dare pi&ugrave; libert&agrave; partendo da una licenza pi&ugrave; restrittiva &egrave; pi&ugrave; facile del contrario. <br>A presto,<br>Ilario Glasgo Promutico</div>
<br><br>-------- Messaggio originale --------<br>Da: francesca santarelli &lt;sant.francesca <at> gmail.com&gt; <br>Data: 18/07/2014  21:26  (GMT+01:00) <br>A: community <at> creativecommons.it <br>Oggetto: [community] NC or not NC <br><br><div dir="ltr">
<div>
<div>Ciao, cerco informazioni utili a scegliere tra una BY-SA e una BY-SA-NC per un ebook gratuito. Avevo approfondito tempo fa ma poi ho dimenticato il quibus.<br>Secondo quanto ricordo CC BY-SA &egrave; l'unica licenza davvero libera e secondo alcuni il NC rende inutile la licenza CC perch&eacute; quasi tutti i progetti hanno un minimo di interesse economico (magari donazioni) e la disputa pu&ograve; essere infinita e allora molti che magari sono pure superetici e che vorresti postassero pezzi del tuo ebook nel loro sito (sempre BY-SA) non lo faranno per evitare rogne... &Egrave; cos&igrave;?<br>
</div>In quali casi consigliereste l'uso di una NC?<br><br>
</div>Grazie, <br>Francesca<br>
</div>
</div>
francesca santarelli | 18 Jul 21:26 2014
Picon

NC or not NC

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Ciao, cerco informazioni utili a scegliere tra una BY-SA e una BY-SA-NC per un ebook gratuito. Avevo approfondito tempo fa ma poi ho dimenticato il quibus.
Secondo quanto ricordo CC BY-SA è l'unica licenza davvero libera e secondo alcuni il NC rende inutile la licenza CC perché quasi tutti i progetti hanno un minimo di interesse economico (magari donazioni) e la disputa può essere infinita e allora molti che magari sono pure superetici e che vorresti postassero pezzi del tuo ebook nel loro sito (sempre BY-SA) non lo faranno per evitare rogne... È così?
In quali casi consigliereste l'uso di una NC?

Grazie,
Francesca
<div><div dir="ltr">
<div>
<div>Ciao, cerco informazioni utili a scegliere tra una BY-SA e una BY-SA-NC per un ebook gratuito. Avevo approfondito tempo fa ma poi ho dimenticato il quibus.<br>Secondo quanto ricordo CC BY-SA &egrave; l'unica licenza davvero libera e secondo alcuni il NC rende inutile la licenza CC perch&eacute; quasi tutti i progetti hanno un minimo di interesse economico (magari donazioni) e la disputa pu&ograve; essere infinita e allora molti che magari sono pure superetici e che vorresti postassero pezzi del tuo ebook nel loro sito (sempre BY-SA) non lo faranno per evitare rogne... &Egrave; cos&igrave;?<br>
</div>In quali casi consigliereste l'uso di una NC?<br><br>
</div>Grazie, <br>Francesca<br>
</div></div>
Claudio Artusio | 4 Jul 16:40 2014
Picon

[Request for comments] Traduzione italiana delle licenze CC 4.0

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Cari Commoners,

dopo un periodo di lavoro interno e la revisione preliminare da parte di Creative Commons Internazionale, il Gruppo di Lavoro di CC Italia è lieto di pubblicare la bozza di traduzione in italiano delle licenze Creative Commons 4.0.

La pubblicazione apre un periodo di consultazione a cui sono invitati tutti quanti siano interessati alle licenze Creative Commons: l'obbiettivo è di raccogliere commenti al testo, nonché di segnalare eventuali errori (inclusi quelli di battitura) o inesattezze concettuali o sostanziali presenti all'interno delle bozze qui presentate.

Il periodo di consultazione si chiuderà il giorno 20 agosto 2014. Seguirà la ratifica definitiva da parte di Creative Commons Internazionale e la presentazione pubblica della traduzione ufficiale.

La traduzione in diverse lingue sarà a tutti gli effetti ufficiale e rappresenterà un testo giuridicamente vincolante, ma non differirà, per contenuto e possibilità di essere fatta valere in giudizio, dalla versione originale in lingua inglese (che già oggi chiunque può utilizzare in tutto il mondo).

E' possibile commentare il testo online su GoogleDoc oppure scaricare la bozza delle licenze ed inviare i commenti in lista CC o in privato:

http://www.creativecommons.it/consultazione-ccpl-4.0

Cogliamo l'occasione per ringraziare i numerosi esperti che hanno partecipato (in prima battuta o in un primo giro di commenti e modifiche) alla stesura dell'attuale bozza. Questo elenco, che aggiorneremo coi nomi dei partecipanti alla consultazione che vorranno essere menzionati, dovrebbe comprendere tutti i volontari che hanno contribuito, ma gli spunti sono stati molti, per cui preghiamo chi fosse stato colpevolmente scordato di contattarci per integrare l'elenco:

Il Gruppo di Lavoro Giuridico di CC Italia (in particolare, il prof. Marco Ricolfi, l'avv. Massimo Travostino e il dott. Alessandro Cogo), i fellows del Centro Nexa (in particolare Elena Pavan e Stefano Leucci), la prof.ssa Monica Palmirani, Manuela Avidano, Maurizio Lana, Matteo Montanari e Giacomo Di Grazia.

Buona lettura a tutti e un grazie fin da ora per i vostri commenti!

Claudio Artusio e lo Staff di CC Italia


--
Claudio Artusio
Centro Nexa su Internet & Società
Politecnico di Torino – DAUIN
Corso Duca degli Abruzzi, 24
10129 Torino - Italy
<div><div dir="ltr">Cari Commoners,<br><br><span></span><span></span>dopo un periodo di lavoro interno e la revisione preliminare da parte di Creative Commons Internazionale, il Gruppo di Lavoro di CC Italia &egrave; lieto di pubblicare la bozza di traduzione in italiano delle licenze Creative Commons 4.0.<br><br>La pubblicazione apre un periodo di consultazione a cui sono invitati tutti quanti siano interessati alle licenze Creative Commons: l'obbiettivo &egrave; di raccogliere commenti al testo, nonch&eacute; di segnalare eventuali errori (inclusi quelli di battitura) o inesattezze concettuali o sostanziali presenti all'interno delle bozze qui presentate.<br><br>Il periodo di consultazione si chiuder&agrave; il giorno 20 agosto 2014. Seguir&agrave; la ratifica definitiva da parte di Creative Commons Internazionale e la presentazione pubblica della traduzione ufficiale.<br><br>La traduzione in diverse lingue sar&agrave; a tutti gli effetti ufficiale e rappresenter&agrave; un testo giuridicamente vincolante, ma non differir&agrave;, per contenuto e possibilit&agrave; di essere fatta valere in giudizio, dalla versione originale in lingua inglese (che gi&agrave; oggi chiunque pu&ograve; utilizzare in tutto il mondo).<br><br>E' possibile commentare il testo online su GoogleDoc oppure scaricare la bozza delle licenze ed inviare i commenti in lista CC o in privato:<br><br><a href="http://www.creativecommons.it/consultazione-ccpl-4.0" target="_blank">http://www.creativecommons.it/consultazione-ccpl-4.0</a><br><br>Cogliamo l'occasione per ringraziare i numerosi esperti che hanno partecipato (in prima battuta o in un primo giro di commenti e modifiche) alla stesura dell'attuale bozza. Questo elenco, che aggiorneremo coi nomi dei partecipanti alla consultazione che vorranno essere menzionati, dovrebbe comprendere tutti i volontari che hanno contribuito, ma gli spunti sono stati molti, per cui preghiamo chi fosse stato colpevolmente scordato di contattarci per integrare l'elenco:<br><br>Il Gruppo di Lavoro Giuridico di CC Italia (in particolare, il prof. Marco Ricolfi, l'avv. Massimo Travostino e il dott. Alessandro Cogo), i fellows del Centro Nexa (in particolare Elena Pavan e Stefano Leucci), la prof.ssa Monica Palmirani, Manuela Avidano, Maurizio Lana, Matteo Montanari e Giacomo Di Grazia.<br><br>Buona lettura a tutti e un grazie fin da ora per i vostri commenti!<br><br>Claudio Artusio e lo Staff di CC Italia<br><br><br>-- <br>Claudio Artusio<br>Centro Nexa su Internet &amp; Societ&agrave;<br>Politecnico di Torino &ndash; DAUIN<br>

Corso Duca degli Abruzzi, 24<br>10129 Torino - Italy</div></div>
Simone Aliprandi | 8 Apr 22:42 2014
Picon

sondaggio sull'uso delle licenze Creative Commons

Per rispondere a TUTTA LA LISTA, utilizzate il comando 'Rispondi a tutti' o 'Rispondi alla lista';
con il comando 'Rispondi', invece, risponderete solo all'autore del messaggio.
-------------------------------------------------------------------

Come alcuni avranno già letto sui social network, ho lanciato un
sondaggio sull'uso delle licenze Creative Commons.
Il sondaggio consta di una sola domanda e richiede pochi secondi per
la compilazione. La domanda è:
"Se hai usato almeno una volta una licenza Creative Commons per una
tua opera, qual è stata la motivazione principale che ti ha spinto a
farlo?"
(Visto il tipo di domanda, il sondaggio è rivolto solo a chi almeno
una volta ha utilizzato attivamente una licenza CC.)
Lo scopo del sondaggio è la realizzazione di un articolo di commento
(rilasciato a sua volta sotto licenza CC).
Vi chiedo la cortesia di NON COMMENTARE QUI IN LISTA le risposte e
l'impostazione del sondaggio onde evitare di condizionare le risposte
degli altri lettori.
Un grazie anticipato a coloro che, oltre a rispondere, mi aiuteranno a
diffondere il link. Eccolo:
https://docs.google.com/forms/d/1Uyu11OhfaWI8Pe7e3lOxEvIWZiOv3FUCaD7S6KDyNMM/viewform

Un cordiale saluto.
--
Simone Aliprandi - http://www.aliprandi.org | http://www.array.eu

Gmane